giovedì 7 ottobre 2010

Ricordi d'infanzia...BISCOTTI ALL'AMARENA


 

Sono sempre stata una gran golosa e da bambina indossavo tutto il peso della mia golosità, con grossa gioia di amici e fratelli che non esitavano a divertirsi alle mie fragili spalle, ma nonostante ne soffrissi avrei mangiato dolci tutta la giornata e non mi lasciavo mai sfuggire l'occasione di provarne di nuovi. Ricordo ancora il mio primo ed ultimo incontro con i biscotti all'amarena e le prussiane (ma questa è un'altra storia)... a Napoli da bambina ogni anno si festeggiava la Piedigrotta, durante questa festa sfilavano carri allegorici di ogni tipo avente come tema la città di Napoli e le sue tradizioni, in strada c'erano le bancarelle, si ballava e c'era tanta allegria, era uno spettacolo meraviglioso e poi a fine festa c'erano i fuochi che mio padre ci portava a vedere in mare, i fuochi d'artificio visti da una barca sono decisamente più belli,
lontano dalle luci della città si presentano in tutta la loro bellezza. In una di queste occasioni ho provato al bar della nave traghetto i succulenti ma a detta di mio padre poco salutari perchè fatti con gli avanzi della pasticceria, biscotti all'amarena... che gusto chissà perchè tutto ciò che è fatto con scarti o fritto è sempre più buono!! La promessa fatta quel giorno fu che li avrei assaggiati ma poichè non era chiaro che tipo di scarti si usassero non li avrei mai più chiesti!! Ero si cicciona ma allora come oggi ho sempre mantenuto le promesse! La scorsa estate un'amica mi ha portato per colazione degli splendidi biscotti all'amarena ed io da golosa ci sono ricaduta ma poi pentita mi sono messa alla ricerca di una ricettuzza, un pò per capirne gli ingredienti e un pò per poterli preparare eventualmente in casa, ed ecco imbattermi in Ballina , solo a vederli i suoi biscotti erano una tentazione quindi mi sono precipiatata ad acquistare gli ingredienti e da allora ogni volta che mi avanzano biscotti, torte o che ne ho semplicemente voglia li preparo... il mio papà aveva decisamente ragione sono proprio preparati con gli scarti e non quelli di casa nostra quindi... ...ovviamente mi sembrava giusto condividerli con voi così, se ci fosse un appassionata che li acquista ignara di quello che ci si può trovare da oggi li potrà preparare in casa e non solo saranno più buoni ma anche più sicuri!! Vi riporto esattamente la ricetta di Ballina cui però ho apportato qualche modifica che segnerò in rosso

 

PASTA FROLLA
400 g farina
3 tuorli (1 tuorlo)
1 uovo intero (2 uova intere)
180 g burro
180 g zucchero2 cucchiaini di lievito per dolci

RIPIENO

300g di avanzi di pan di spagna (o torte secche di qualsiasi genere)
250 g marmellata di amarene
2-3 cucchiai rasi di cacao
amaro
Un cucchiaio di noccioline tritate finemente (anche senza il sapore resta invariato)
Un po’ di liquore “Strega” (io utilizzo anche lo cherry in alternativa)

Se non avete scarti di torta ma tanta voglia di biscotti all'amarena potrete usare:
400g di savoiardi (io utilizzo anche i mc vites che non mancano mai in casa) aumentando leggermente la quantità di marmellata 270g
circa (metto il vasetto intero in modo da non dover aggiungere acqua come suggerisce Ballina in caso di impasto troppo secco) gli altri ingredienti restano invariati.GLASSA1 albume e 100 g zucchero a velo (per una glassa più soda aggiungo su un turlo l'intera busta di zucchero a velo paneangeli che credo sia 125g)

PROCEDIMENTO
Come primo passo preparare
la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti e riponendo il panetto in frigo a riposare.
Mentre la pasta frolla riposa
in frigo preparare il ripieno passando al mixer gli scarti di torta o i biscotti e aggiungendo gli altri ingredienti sempre con le lame in movimento (Ballina suggerisce di sciogliere un pò la marmellatasul fuoco io non lo faccio), formato l'impasto che deve avere una consistenza morbida e non secca, diversamente aggiungere un altro pò di liquore, stendere la pasta frolla in un rettangolo (20x30 circa) porre il ripieno al centro e chiudere a portafogli, affettare il rettangolo e porli distanziati (essendoci un pochino di lievito tentono a crescere un pochino) su una placca da forno.
Preparare la glassa montando lo zucchero a velo con gli
albumi e spennellare ogni singolo biscotto, a questo punto potete decidere se decorare con granella di nocciole o tracciando delle linee con uno stecchino intinto nella marmellata avanzata.Porre in forno preriscaldato per circa 15 minuti a 180° e buon appetitoCon questo impasto dovrebbero venire fuori 12 biscotti grandi e avanza anche un pò di frolla con cui generalmente preparo qualche biscottino che spennello con la glassa, che normalmente avanza... ottimi anche questi!!

65 commenti:

  1. che buoniii!!!! bravissima! e che bei ricordi :)
    un bacione!

    RispondiElimina
  2. *Grazie Free questi devi assolutamente provarli e sono certa che verranno fuori dei capolavori :-)

    *Grazie Sara, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. belli questi biscottti una bella variante dopo le solite paste!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ele, grazie innanzitutto per il tuo racconto. Molto vero e sensibile. Anche mia mamma mi diceva che certi biscotti del suo paese (i tetù)fossero fatti con gli avanzi di pasticceria. Ma forse è solo una leggenda. Ti abbraccio, Cat

    RispondiElimina
  5. *Mary sono un ottima forma di riciclo e semplicissimi da preparare!!

    *Cat che piacere ritrovarti! a dire il vero non mi scandalizza molto la cosa considerando che in qualche modo i pasticceri dovranno pur riciclare tutti i ritagli di dolci, spero solo che qualcuno poco corretto non ricicli anche la merce scaduta ma anche questo non mi meraviglierebbe!! un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  6. Ciao Ele è la prima volta che ti scrivo! complimenti per il blog! Bello il tuo racconto e grazie per questa splendida ricetta!

    RispondiElimina
  7. Non li ho mai assaggiati, ma i tuoi fanno venire l'acquolina in bocca, brava!

    RispondiElimina
  8. Ah, no nti dico quante volte mi faccio prendere per la gola dai dolcetti, più ora di quando ero piccola! :-D Ogn igiorno mi prometto di stare attenta alla linea e poi puff, arrivo alla sera e quel biscottino da mangiare spaparanzata su ldivano proprio non me lo leva nessuno!!!! E questi... ah, questi sarebbero perfetti! Sono davvero molto originali! :-D Un abbraccio...e a presto!

    RispondiElimina
  9. Ciao Eleonora, mi chiamo anch'io Eleonora e sono una gran fan dei biscotti all'amarena. Grazie per aver postato la ricetta così da poterla rifare al più presto. grazie

    RispondiElimina
  10. Questi biscotti sono stupendi!Io li compro sempre da un "forno",che si trova dalle parti "nostre",di fronte all'ufficio di collocamento,ma non so se usa gli scarti,certo è che li fa il martedì,quindi molto vicino alla domenica,quando avanzano i dolci!Per questo voglio provare a farli assolutamente,perchè ne vado pazza!Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  11. *Federica grazie a te di essere passata, verrò presto a trovarti!!

    *Barbara allora devi assolutamente provarli, grazie a te per la visita

    *Mirtilla mi rispecchio nella descrizione del divano, come non capirti, un abbraccio

    *Ciao Eleonora allora abbiamo in comune due cose... provali non te ne pentirai!! a presto

    *Leonessa in ogni caso preparati in casa sono di certo più buoni e sicuri, un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  12. msei tornata?--ma che belli questi biscottini e poi l'abbinamento è fantastico, un aottima alternativa!

    RispondiElimina
  13. da buona napoletana,li conosco eccome!!
    papa'me li comprava sempre da Leopoldo,assieme ai taralli,ed ogni volta era una festa :)

    RispondiElimina
  14. *Lucy posso anche allontanarmi per lungo tempo ma ritorno sempre questa è la mia casetta :-) ... grazie!!

    *Mirtilla i taralli di leopoldo che bontà non ho però mai provato i suoi biscotti all'amarena,un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Li riconosco, li riconosco... che dolcissimi ricordi mi evochi!!! fantastici!!! un abbraccio grande!! :-))

    RispondiElimina
  16. Anicilla bellaaaaaaaa...ma ti rendi conto quanto tempo è passato?????
    Vado a leggere il post e la ricetta di questi biscotti che già dal nome mi sconfinferano...adoro l'amarena!

    Ehm scusa son corsa subito a scriverti senza aver letto niente...eh tesò la gioia di "rivederti!"


    tornooooooo ^____^

    RispondiElimina
  17. Ammirare i fuochi dal mare è meraviglioso...mi capita spesso di assistere a tale spettacolo...lo vedi avevo ragione che i biscottuzzi erano SUPER!
    Bacioni gioia ^_^

    RispondiElimina
  18. Ciao Eleonora , questi biscotti sono irresistibili,bel blog ti verrò a trovare spesso
    ciao Anna

    RispondiElimina
  19. Grazie Eleonora per la visita!!
    Buona serata a prestissimo!!
    Anna

    RispondiElimina
  20. carissima Ele sei tornata con una ricetta meravigliosa e tanti bei ricordi!!! mi invogliano molto a provarli...grazie della tua graditissima visita, un bacione Tittina

    RispondiElimina
  21. Questi biscotti devono essere buonissimi grazie della ricetta proverò sicuramente a farli

    RispondiElimina
  22. Bentornata Eleonora!sono contenta di rileggerti..fantastici i biscotti!

    RispondiElimina
  23. ahaaaaa, l'hai sentita la sveglia eeeeh?!?!?! ^^
    Fai sempre rientri in grande stile, quindi l'attesa di ritrovarti non è mai vana!
    In questo post c'è un pò di tutto: una ricetta a me sconosciuta, un dolce ricordo e il piacere di rivederti online!
    10 e lode, ma non ti ci abituare! ^^

    RispondiElimina
  24. rieccoti :))) che bello riaverti qui!
    deliziosissimiiii!!! e tanto belli!!!
    leggendo il tuo racconto ho pensato ad un bellissimo contest, se vuoi dare una sbirciatina
    http://deliciousmeggy.blogspot.com/2010/10/sapore-di-ricordi-il-mio-primo-contest.html

    baciii!

    RispondiElimina
  25. w anicestellato, che per fortuna torna ogni tanto con qualche ricettina... Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Che bei biscotti cpmplimenti!!!!! Piace di conosceri blog fantastico!!!

    Ti seguo

    RispondiElimina
  27. è una ricetta che ci riporta un po indietro nel tempo dei sapori semplici ma che soddisfazione!

    RispondiElimina
  28. i dolcetti sono spettacolari e se poi rievocano ricordi di infanzia diventano ancora più super.. a proposito di ricordi e sentimenti vieni a dare un’occhiata al contest sul mio blog.. mi piacerebbe partecipassi!

    RispondiElimina
  29. tesoro mio hai ragione: sono proprio buonissimi questi biscotti e hai fatto bene a cercare al ricetta, almeno sai che "scarti" ci finiscono dentro ;-)
    se non erro anche su PiùDolci ne hanno pubblicata una tempo fa...
    buon w.e.
    baci.

    RispondiElimina
  30. ma daiiiiiiii biscotti con gli avanzi se lasciano i dubbi quelli fuori...fatti in casa diventano un'ottima ricetta di riciclo....ciao tesora bella...ci siamo...tanto o poco ma ci siamo! un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Ciao..bentornata!!
    conosco eccome questi biscotti..
    anche a me i miei dicevano lo stesso..ed era proprio vero..nel
    mio palazzo c'era un laboratorio di pasticceria e li vedevamo sempre fare....
    di solito il lunedi'..con tutti i
    dolci che avanzavano la domenica..
    ma erano troppo buoni...
    oggi li compro ancora ma non sono
    come quelli...preferisco come te farli in casa...almeno sappiamo cosa ci mettiamo..
    buon fine settimana
    Enza

    RispondiElimina
  32. tesorino mio mi sono già segnata la ricetta, sono i biscotti preferiti di mio marito e proprio qualche giorno fa mi ha detto che è tantissimo ch non glieli preapro, ed è vero, giovedì è il suo compleann, cercherò di farglieli con la tua ricetta!
    grazie bella
    un bacio grande
    dida

    RispondiElimina
  33. Ciao Eleonora, sono capitata per caso sul tuo blog e l'ho trovato accogliente e ricco di spunti interessanti.Questi biscotti sono una vera delizia, e dato che ti ricordano l'infanzia ti lascio il link del mio contest relativo proprio ai ricordi, passa quando vuoi!Ciao e a presto
    http://deliciousmeggy.blogspot.com/2010/10/sapore-di-ricordi-il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
  34. Urca che preparazione ! Mi sembra laboriosa ma alla fine ....che goduria sti biscotti !!
    Belli come i ricordi.....brava cara brava !
    Un bacio grande :-)

    RispondiElimina
  35. Mai mangiati (dovrei dire per fortuna!) ma a sto punto posso provarli in casa la prossima volta che ho degli avanzi :-)

    RispondiElimina
  36. tesoro che meraviglia, anch'io volevo provarli da un pò ma poi non ho mai il tempo! prima o poi li farò!

    RispondiElimina
  37. ma che ricetta fanstatica..
    Ho un bel pò di pan di spagna avanzato e così lo faccio fuori...
    Se ci riesco posso pubblicare la ricetta citandoti??
    E' troppo buona!
    Grazie anticipate!!

    RispondiElimina
  38. Che bell'aspetto che hanno!
    Sai che non li ho mai mangiati?
    Mi sorge un piccolo dubbio: la glassa, nel forno. non si scioglie? Resta ferma sui biscotti?
    Bentornata, era da tempo che non ti si vedeva.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  39. Grazie a tutti per l'aprezzamento...

    *Mammazan sarei onorata se provassi la ricetta :-)

    *Anna, ho riportato fedelmente la ricetta ma in pratica la glassa sarebbe una meringa quindi in forno solidifica, grazie

    un abbraccio a tutte!

    RispondiElimina
  40. mmmm a prima vista non diresti mai che hanno le amarene dentro...

    Mi ricordano qualcosa...

    proverò.

    grazieee

    RispondiElimina
  41. Ssono deliziosi: ho una gran voglia di provarli ...

    RispondiElimina
  42. Ti sono venuti proprio bene, complimenti...
    baci

    RispondiElimina
  43. Eleonora...ma sai che proprio l'altro giorno lello mi diceva che aveva visto i biscotti amarena a reggio...per lui è stata una sorpresa perchè qui in calabria non ci sono....è stato tentato di comprarli ma poi ha evitato...devo preparare i tuoi biscotti...so che lo farei tanto felice:-9 un bacione
    Annamaria

    RispondiElimina
  44. Quest'anno ho organizzato lo swap natalizio....spero vorrai partecipare anche tu:-) ti aspetto nel mio blog dove è tutto spiegato come avverrà:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  45. Che buoni questi biscotti, li conosco bene e anche io ne sono ghiotta, nonostante conosca bene come vengono fatti(da ragazza ho lavorato in un laboratorio di pasticceria) quindi è tutto vero quello che dici, ma è anche vero che non è che ci mettono cose avariate o scadute...poi un pò dipende anche dalla pulizia e serietà della pasticceria.Non so se consci i tartufi al ciccolato? una sorta di bon bon al cioccolato rivestiti di granella, anche quelli vengono fatti con rimanenze e scarti....riempiti di cioccolato e liquore rum o strega, ecc...
    Ad ogni modo è vero come dici tu a volte questo tipo di cose sembrano + buone.
    Ti faccio i complimenti per il post e per i biscotti!

    RispondiElimina
  46. Carissima Eleonora o Galoise non sapevo che questo blog fosse tuo...ero gia tua lettrice fissa ma ora ti metto tra i miei preferiti così ti seguo...passi a trovarmi?iaia70 del ricettario

    RispondiElimina
  47. Se per te questi biscotti sono un ricordo d'infanzia, per me, un ricordo d'infanzia, stai diventando tu!
    Eddddddaiiiiiiii!!!
    SVEGLIAAAAAAAA!!!

    :D

    RispondiElimina
  48. SVEGLIAAAAAAA!
    Almeno oggi che è il tuo compleanno!
    SVEGLIAAAAAAA!
    Perchè è buona norma offrire qualsosa agli auto-invitati!
    SVEGLIAAAAAAA!
    Augurissimi ma...
    SVEGLIAAAAAAA!
    ^^

    RispondiElimina
  49. wow questi se li preparo mia madre ne andrà matta, li devo provare assolutamenteeeeeeeeee, baci ele!

    RispondiElimina
  50. sono passato per un saluto, spero tutto ok

    RispondiElimina
  51. Ma questi biscotti li conosco, li faceva mia nonna e li fa anche mia madre! Che bei ricordi!

    RispondiElimina
  52. ciao cara anche io ho un blog di cucina e anche io ho postato la ricetta dei biscotti all'amarena( da buona NAPOLETANA)ma lo sai che è proprio uguale alla mia????
    ti aspetto sul mio blog

    RispondiElimina
  53. Fantastici! Mi aggiungo ai tuoi sostenitori e ti faccio tantissimi complimenti perchè sei davvero brava. A presto

    RispondiElimina
  54. Forse un premio ti solleciterà a continuare a pubblicare con più frequenza le tue ottime ricette. Ho pensato quindi di girarlo a te. Vieni a vedere sul mio blog www.teebriciole.blogspot.com e rimettiamoci al lavoro! A presto, Dana

    RispondiElimina
  55. le parole non bastano a dirti che sei davvero bravissima. BLOG ECCEZIONALE! passa dal mio se ti va http://lericettediangela.blogspot.com/

    RispondiElimina
  56. Bellissima ricetta, grazie 1000
    ciao e buon anno nuovo

    RispondiElimina
  57. Mai faccia più succulenta, saporita e gustosa hanno avuto gli "avanzi" seppur di pasticceria ^_^

    Bacio e buon pomeriggio
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  58. ma sono fantastici!!!!!!!!!!!!!
    bellissimi, originali e sicuramente deliziosi!
    complimenti davvero!!!!
    brava!
    a presto,ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  59. Grazie per il tuo racconto!!! e per questa bella ricetta, non sapevo minimamente che questi biscotti fossero fatti con avanzi!!! grazieee ciao Teresa

    RispondiElimina
  60. Ciao!aspettavo altre tue ricette! non pubblichi più?
    ti lascio il nostro invito:
    Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

    RispondiElimina
  61. Voglio assolutamente provarli :D mi piacciono!!!

    RispondiElimina
  62. Chi Non li ha mai assagiati deve procarli assolutamente. Sono squisiti. Bravissima. Mai perdere le ricette della tradizione napoletana. Un ottimo blog con delle ottime ricette. Mi piace !

    RispondiElimina

Grazie per la visita... :-)

Potresti trovare interessante...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...