giovedì 11 dicembre 2008

ROCCOCO' NAPOLETANI e RICHIESTA DI AIUTO...

 

Il roccocò è un dolce tipico della tradizione campana, da sempre accompagna i miei natali, è un dolce che per profumo e sapore mi riporta all'infanzia, all'enfasi per l'arrivo del natale, alla preparazione dell'albero, del presepe che per mio padre era un vero e proprio rito.... si iniziava settimane prima a costruire casette in sughero o con scatoline dei medicinali rivestite e dipinte, a imbastire il bucato della lavandaia ricavato da abiti vecchi o stoffe avanzate alla mia mamma che cuciva per noi gli abiti, a creare gli alberi da rami secchi, quando tutto era pronto si posizionavano le statuine, la sacra famiglia nella grotta centrale e le altre figure, intente nello svolgimento delle loro attività, tutte intorno, infine una spruzzata di neve.... che meraviglia!
Ricordo i cenoni con tantissime persone, l'albero ricolmo di regali e la tavola imbandita a festa con tutti i colori del rosso, noi bambini attendevamo la mezza notte pieni di emozione, sembrava non arrivare mai ma poi ecco scattare la corsa ai regali, carte sparpagliate in ogni angolo, risate, urla di gioia, baci, abbracci e il desiderio che tutto ciò non finisse mai....
Quanti ricordi si legano ad un odore, un sapore...... quanta felicità dietro piccoli gesti!

La ricetta di queste delizie la cui consistenza dura o morbida è nei tempi di cottura l'ho presa in rete e precisamente su coquinaria, ringrazio Carme di averla messa a disposizione di tutti.

INGREDIENTI
500g di farina
400g di zucchero
300g di mandorle (90 da tritare e 210 da tostare e utilizzare intere)
6g pisto (miscela di cannella, chiodi di garofano, coriandolo, anice stellato e noce moscata)
1/2 cucchiaino di bicarbonato di ammonio (circa 6 grammi)
1 scorza di limone grattugiata
1 scorza di arancia grattugiata
150 ml acqua tiepida
cacao a piacere (serve per dare ai roccocò un colore scuro)
1 tuorlo d'uovo sbattuto con un pò di latte per spennellare

PROCEDIMENTO
Mettere in una terrina la farina e aggiungere al centro tutti gli ingredienti tranne le mandorle intere.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti ed aggiungere le mandorle intere cercando di distribuire bene le mandorle nell'impasto.
Formare delle ciambelline e metterle in teglia su carta forno.
Schiacciarle leggermente e spennellare con il tuorlo sbattuto con il latte
Cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per 10 min e 180°/160° per altri 10 minuti.
Volendo si possono aggiungere 2 cucchiai di miele. per farli venire più morbidi.
Modifiche:
Ho usato 350g di zucchero e 2 cucchiai di miele
Ho tritato 150g di mandorle e 150g le ho lasciate intere



Ieri la dolce Lo ha postato la foto di un tenero cagnolone che a quanto pare è stato adottato ma poi mollato dopo tre anni, Lucky ora è solo ed ha tanto bisogno di qualcuno che lo coccoli e gli dia un tetto sotto cui vivere, se chi legge lo desidera o conosce qualcuno che può offrirgli una dimora definitiva può rivolgersi a Kia oppure continuare con il tam tam postando la foto di Lucky nel proprio blog...... AIUTIAMOLO a non finire in un canile!

61 commenti:

  1. anch'io ho appena postato il mio dolce di natale!! spettacolare questo: lo proverò!
    per quanto riguarda il cucciolone, vediamo cosa si riuscirà a fare... vorrei dedicare un post a questo argomento, se ne ho il tempo: regalare un trovatello a natale sarebbe una cosa splendida, non solo per chi lo riceve, ma soprattutto per lui. un bacio!

    RispondiElimina
  2. Buoni i roccocò... io faccio ogni anno i mostacciuoli, li conosci?
    Appena ho qualche vassoio pronto posto la ricetta!
    Un bacio
    Betty

    RispondiElimina
  3. Ciao Salsetta,hai ragione sarebbe uno splendido regalo un cucciolo così dolce, speriamo bene!
    Corro a sbirciare il tuo dolce di natale, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Betty li conosco bene, non li ho mai preparati, magari quando posti la ricetta ci provo, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Francesca ma sai che non ho pensato a passare da te per la ricetta, se li fai la rubacchio subito e la prossima infornata sarà in tuo onore, vengo subito a sbirciare!

    RispondiElimina
  6. Buonissimi i roccoccò!! li ho assaggiati per la prima volta l'anno scorso!! preparati dalla mia nonnina napoletana!!!

    speriamo che la cangolina trovi una bella famigliuola!! bacioni e buona serata!!

    RispondiElimina
  7. Sara speriamo bene! un abbraccio e bentornata

    RispondiElimina
  8. Ciao Ele,
    devono essere proprio buoni questi dolcetti alle mandorle! Non li avevo mai visti primi, ma mi ispirano a prima vista. Per il cucciolo...poverino...non capisco perchè li abbandonino, è una crudeltà! Io non amo i cani, anzi mi fanno pure paura (anche quelli piccoli) e quindi non ho mai pensato di adottarne uno. Invece mi piacerebbe moltissimo prendermi cura di un gatto, ma è una decisione che non si può prendere su due piedi. Bisogna pensarci molto perchè un animale non è un oggetto, caspita, è un essere vivente! Un cane poi, dipende da te in tutto e per tutto. Se lo adotti devi anche pensare che hai un nuovo componente in famiglia, da accudire, da sfamare, da coccolare e da non abbandonare quando non hai più voglia di averlo tra i piedi!
    ...un bacione

    RispondiElimina
  9. Questi dolci non li conoscevo, ma devono essere davvero tanto buoni....

    RispondiElimina
  10. quanto mi piacerebbe fare i roccocò....allora...vediamo un pò se si può fare:-) con cosa posso sostituire il bicarbonato di ammonio? quel pisto lo posso evitare?...dai aiutami che provo a farli anche io:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. E' bellissimo il tuo ricordo del natale e anche molto tenero. Il natale dell'infanzia è sempre molto resente anche e sopratutto nei sapori e negli odori.... che restano per sempre nella ns memoria.... Salutoni Roberta

    RispondiElimina
  12. ciao che bello questo post!!! un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  13. Che bel dolcetto, stupenda anche la presentazione.
    Per il cucciolo ho messo già una locandina al distributore speriamo che qualche anima buona adotti questo cucciolo ciao un bacio

    RispondiElimina
  14. Molto interessanti questi dolci, non li ho mai mangiati...
    dovrò rimediare!!

    peccato che non ho spazio e non posso tenere un cane, altrimenti ci penserei io a quel cagnolone abbandonato...
    Che rabbia mi fa sapere che ci sono delle persone così cattive..
    almeno facessero a meno di prenderli se non hanno la sicurezza di tenerli...

    smack!!

    RispondiElimina
  15. ciao Eleonora, che dolcezza e malinconia si avverte nel tuo racconto.....i roccoco' non li ho mai mangiati e leggendo la ricetta devono essere molto buoni... non so come fanno a mollare un cane dopo che lo hanno tenuto 3 anni..dove c'è l'hanno il cuore!!!!seguiro il tam tam e speriamo che trovi qualcuno che lo accolga..un bacio Tittina

    RispondiElimina
  16. Che Natale sarebbe senza il profumo e il sapore dei roccocò... buonissimi!
    ... però anche i mostacciuoli non scherzano ;-)
    Tutti dolci super slurposissimi!!


    (...spero che per Natale qualcuno possa regalare un tetto al soffice cagnolone :-) )

    RispondiElimina
  17. Non li conoscevo, devono essere squisiti.
    Un abbraccio,
    Stefano

    RispondiElimina
  18. sai li ho sentiti nominare ma non li ho mai sentiti, anche perchè non sono mai stata a Napoli se non una volta, di sfuggitissima! Sono veramente invitanti e anche la confezioine lo è!
    povero lucky, anche io ho segnalato la sua storia sul mio blog, speriamo di poterlo aiutare in qualche modo :(
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. BRavissima come sempre!!!!!!
    Per noi napoletani non è Natale se non ci sono i roccoco'.... hanno un bellissimo aspetto!!!
    Anch'io li faccio sempre, ma in grandi quantità... per lo studio di mio marito, per noi, per mia mamma e per regalini vari!!
    Alcuni devono essere rigorosamente più duri e inzuppaati nella classica marsala alla'uovo.... che buoni!!!!!!
    Bacioni!!!

    RispondiElimina
  20. Non conoscevo i roccocò, queste dolcezze napoletane che presenti oggi: mi piacerebbe provare a realizzarli, tempo permettendo.
    Archivio la ricetta
    Ciao

    RispondiElimina
  21. Buono questo dolce titpico napoletano, ma da quelle parti tutti i dolci sono sublimi...
    Poi se per te è così ricco di ricordi, una ragione in più per farlo a Natale!!
    Per il cucciolone incrociamo le dita...serebeb veramente una coas bellissima se riuscissi a risolvere il problema per le Feste...anceh per lui no?!
    bacioni

    RispondiElimina
  22. ciao cara, non conoscevo questa ricetta, devono essere buonissimi!!! mi copio la ricetta, sono curiosa di provarla!! per Lucky io ho già postato l'annuncio e spero con tutto il cuore che trovi un padroncino che sappia amarlo!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  23. Quanto mi dispiace per il cucciolo..lo prenderei io se potessi tenerlo!
    I biscotti son stupendi!

    RispondiElimina
  24. STupendi!Sono tra dolci partenoperi che amo di +!
    Buon we
    saretta

    RispondiElimina
  25. Bellissimi questi biscottoni e speriamo bene per il cagnolino:) Ti ho lasciato il link per la tua raccolta nel tuo post, baci

    RispondiElimina
  26. Ciao Ele! Non li conoscevo i rococò, ne ho sempre sentito parlare ma mai assaggiati...
    per quanto riguarda il presepe il mio ragazzo, che come sai è napoletano, ha una vera e propria passione! Compone le case con il polistirolo che poi colora con il pennello e disegna perfino i mattoni! Crea dei paesaggi molto suggestivi!
    Un abbraccio cara, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  27. non li conosco questi dolcetti ma sembrano buonissimi. buon week end

    RispondiElimina
  28. grazie mille tesoro...voglio pensare in positivo per Lucky se tutti si impegnano qualcosa succederà...lo spero....
    Che splendido il ricordo del dolce di Natale un bacio

    RispondiElimina
  29. *Babi hai perfettamente ragione, parole sacrosante, speriamo bene!

    *Simo provali, sono certa che non te ne pentirai

    *Annamaria il bicarbonato di ammonio non puoi eliminarlo è l'unico agente lievitante che si può utilizzare in questa preparazione ma non preoccupartene perchè in cottura evapora e poi viene messa una quantità minima, riguardo al pisto potresti farne a meno ma il sapore tipico dei roccocò cambierebbe, questo da quanto ne so però ora mi informo con una amica pasticcera bravissima e ti faccio sapere!

    *Roberta hai ragione sono non pochi i cibi che mi riportano all'infanzia, grazie

    *Manu ciao, un abbraccio

    *Sorby grazie speriamo bene!

    RispondiElimina
  30. *Morè hai ragione troppo spesso le persone prendono decisioni senza valutare a lungo termine, grazie

    *Tittina grazie un abbraccio

    *Sinfoni tu puoi capirmi, un abbraccio

    *Stefano, grazie, a presto

    *Arietta grazie, spero vivamente che qualcosa accada, sarebbe un bel regalo di natale!

    *Susy se li fai ti contatto subitissimo per chiederti una cosuccia, un abbraccio

    RispondiElimina
  31. *Lenny la consistenza è molto particolare ma il gusto è sublime

    *Manu Silvia grazie, un abbraccio

    *Micaela grazie anche da parte di Lucky, un abbraccio

    *Michela speriamo che qualcuno che può si faccia avanti!

    *Saretta li conosci, mi fa piacere!

    *Elga corro a vedere, un abbraccio

    RispondiElimina
  32. *Camomilla allora il tuo ragazzo può comprendere i miei sentimenti, è una grande passione quella del presepe, un abbraccio

    *Lo credimo sarebbe un regalo meraviglioso trovare qualcuno che lo adotti, un abbraccio

    *Germana, i nostri blog servono anche un pò a far conoscere tradizioni e usi, grazie

    RispondiElimina
  33. Ance io sono Campana ,come ho un po di tempo metterò i miei roccocò
    ti ringrazio dei consigli sul blog sto decidendo di cambiare grazie

    RispondiElimina
  34. Ciccioria, se serve aiuto chiedi pure ma sai che avevo capito che eri campana da uno degli stampi che hai usato per una ricetta, strano ma vero, a presto

    RispondiElimina
  35. Grazie d'esserti iscritta al mio Candy. In bocca al lupo! Io ero già passata dal tuo blog a deliziarmi la vista e ad immaginare i sapori di tante leccornie che voi "foodbloggers" riuscite a preparare. Io, neanche ci provo. Conosco i miei limiti e, per fortuna, ho un compagno che è un mago in cucina.
    Tornerò a trovarti spesso.

    RispondiElimina
  36. Grazie d'esserti iscritta al mio Candy. In bocca al lupo! Io ero già passata dal tuo blog a deliziarmi la vista e ad immaginare i sapori di tante leccornie che voi "foodbloggers" riuscite a preparare. Io, neanche ci provo. Conosco i miei limiti e, per fortuna, ho un compagno che è un mago in cucina.
    Tornerò a trovarti spesso.

    RispondiElimina
  37. Giò grazie di aver ricambiato la visita hai avuto un'idea carinissima e se riesco la sponsorisserò nel prossimo post, a presto

    RispondiElimina
  38. Ciao dolcissima Ele, l'altro ieri li ho fatti anche io questi roccocò con la ricetta di Carmen e sono venuti buonissimi!
    Per quanto riguarda Lucky ... sono triste e dispiaciuta soprattutto perchè non posso fare niente ... vorrei tanto un cane ma adesso non posso ... speramo che trovi una famiglia dispostaad amarlo tanto!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  39. Ma che amore...ci sarà di sicuro qualcuno che possa amarlo questo cucciolotto!!!
    Cara Ele...ho letto del post giu' e la cosa mi indispettisce molto e quella signoria merita davvero una denuncia, già tutti ormai siamo in guardia per cui é sorvegliata...ma mi chiedo con quale faccia tosta e poi ho visto che non ha neanche molti commenti, mi sembra un "fantasma"...hai fatto bene a denuniare la cosa.

    Grazie per questa ricetta napoletana sono davvero buonissimi!!!e grazie per le belle parole che ogni volta trovo sul mio blog. Un bacio affettuoso

    RispondiElimina
  40. Ele, ogni tanto cambi colore allo sfondo del blog? o mi sbaglio? kiss&night! ;)

    RispondiElimina
  41. La tua raccolta su blog di cucina è stata pubblicata questa mattina!!! Baci

    RispondiElimina
  42. *Dida sei dolcissima, speriamo bene! riguardo hai roccocò direi che la ricetta è perfetta, baci

    *Mariluna grazie di cuore per le tue parole e speriamo bene!

    *Babi si mi diverto a farlo, infatti sto meditando di rifarlo a breve, baci

    *Elena corro a vedere, grazie!

    RispondiElimina
  43. Eleonota...ho trovato tutto:-) domani li faccio ma...ho letto bene? non devono crescere? si impasta e si inforna? grazie e scusa se sto rompendo tanto:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  44. I roccoco' non li conoscevo proprio, al solito mi piace scoprire le tradizioni altrui e questa napoletana ancora mi mancava!!! E ovviamente...w il presepe!

    Ciaooooo

    RispondiElimina
  45. Vorremmo assaggiare questi buonissimi biscotti, ma nel frattempo abbiamo messo in pratica la richiesta di aiuto di Lo.
    Ci perdonerai se abbiamo fatto un copiaincolla sul nostro blog utilizzando quanto hai scritto, ma era così bello che non abbiamo voluto modificarlo.
    Un cartello attaccato ad un TIR recitava più o meno così "che tutto quello che mi auguri che ti ritorni moltiplicato cento volte", ci piacerebbe addattarlo con "tutto quello che fate ai cani vi ritorni moltiplicato infinite volte".
    Buona Domenica
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  46. Complimentissimi!!!!!!!!
    Un bacione e buona domenica!!!!!!

    RispondiElimina
  47. mmm che buooooni e che meravigliosa atmosfera natalizia sei riuscita a ricreare con il tuo post...un bacio grande!!!

    RispondiElimina
  48. e vai...grazie a te ci sono riuscita:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  49. ciao carissima,
    a parte i complimenti per le ricette straordinarie, volevo dirti che mi è piaciuta molto la canzone che accompagna la navigazione del tuo blog. c'è una sintonia più che totale tra i contenuti e la musica. sei stata proprio brava ad individuare la giusta colonna sonora.
    ... te lo dice una che ascolta quasi esclusivamente heavy metal!
    baci CookingMama
    (ti ho postato un'altra ricetta per la tua raccolta)

    RispondiElimina
  50. Non ne avevo mai sentito parlare di questi dolci ... Ma quanto è grande la tradizione culinaria italiana?? Salutoni Roberta

    RispondiElimina
  51. Ho preparato un regalo per Natale per i miei amici di Blog.
    Se volete potete Venire e vedere e ...
    Vi aspetto
    http://lepaginedisisifo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  52. è propio vero.............
    per noi napoletani non è Natale se
    in tavola non ci sono i roccoco'...
    Bravaaaaaaaa,un bacio

    RispondiElimina
  53. sono passata per augurarti buona settimana prenatalizia!!! un bacio

    RispondiElimina
  54. Mai provati, devono essere buonissimi!

    RispondiElimina
  55. Che buoni!li fa sempre mia suocera per Natale :) e io magno!eheh
    Buon lunedì tesoro!

    RispondiElimina
  56. *Sara passo subito a vedere

    *Aiuolik anche a me piace scoprire le tradizioni altrui, un abbraccio

    *Luca e Sabrina basta fare una capatina a Napoli, ve ne offrirò moltoooo volentieri, grazie per l'aiuto che state dando al cucciolone

    *Morettina, power grazie di cuore!

    *Cooking grazie, amo particolarmente questa canzone e mi fa piacere che tu abbia gradito, un abbraccio e grazie per le ricette

    *Roberta hai ragione non si finisce mai di imparare!

    *Sisifo arrivooooo

    *Emama tu puoi capirmi, un abbraccio

    *Manu, Dolcetto, Night grazie, un abbraccione

    RispondiElimina
  57. Che bella la tua descrizione dell'attesa della mezzanotte... Il Natale purtroppo non riesco a sentirlo più. Sarà che non lo passo praticamente mai a casa mia, ma vado sempre dai miei suoceri a Sanremo. Non è quindi il MIO Natale, non so se mi spiego.
    Se potessi passarlo a casa mia addobberei la casa e la riempirei di luci, cercherei di ricreare quell'atmosfera che tanto mi faceva battere il cuore da bambina. Per me il natale è il profumo dei chiodi di garofano e dell'anice stellato, della cannella e della buccia di arancia... odori nordici, austriaci per l'esatezza. Per me il Natale è questo e faccio fatica a ritrovarlo dai miei suoceri.
    Per una volta, anche solo per una volta, vorrei passare il Natale a casa!!! Forse tornerebbe a battermi il cuore!
    Un bacio grande
    Francesca

    RispondiElimina
  58. Mai fatti i roccocò, mi sta attirando l'idea.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  59. ciao sono lucy,ho appena fatto i calzoncelli,sono venuti una meraviglia li ho anche decorati sono ancora piu invitanti da mangiare...Ciao e Buone Feste.

    RispondiElimina

Grazie per la visita... :-)

Potresti trovare interessante...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...