martedì 5 febbraio 2013

TORTA BARBARA


Oggi vi posto una torta speciale... speciale perchè preparata per una persona speciale e speciale perchè...
... C'era una volta, qualche mese fa, una fanciulla allegra, simpatica e dolcissima, un giorno i suoi amici decisero di donarle per il suo 38esimo anno di età una festa da ballo a sorpresa.
Tra gli amici c'era una fata birichina che amava pasticciare in cucina, lei aveva il compito di preparare il dolce di compleanno, fu così che iniziò a dilettarsi tra zucchero e colori, nuvole di farina e gustose gocce di cioccolato … dopo ore e ore  di lavoro la fatina, contenta del suo lavoro, decise di conservare in un luogo appropriato la sua opera e fu così che aprì la porta dello scrigno magico, rendendosi conto che lo spazio non era sufficiente, incautamente poggiò il dolce in bilico su un ripiano, mentre con una mano spostava bottigliette di liquidi colorati,  fu in quel momento che puff… il dolce scivolò cadendo nel peggiore dei modi per finire sulle scarpe dorate della fatina.
Inutili furono le lacrime (…le imprecazioni), della povera fatina, il dolce era ormai irrecuperabile, l’orologio segnava già le 18.00 e la pasta magica zuccherosa era terminata. Dopo attimi di puro terrore, telefonate alla fata madrina per capire il da farsi, si rimbocco le maniche, aprì la dispensa e si rimise all’opera. Per fortuna la dispensa della fata birichina era sempre ben fornita!
Al termine della magia la fata proprio non era convinta del dolce preparato, ma ormai era tardi e il ballo avrebbe avuto inizio a breve, fu così che incartò il dolce e si recò alla serata dove nonostante i suoi tentennamenti il dolce fu apprezzato e addirittura la fanciulla  e gli altri invitati pensarono fosse un prodotto di alta pasticceria (che esagerazione!). Morale della favola: “Non perdetevi d’animo … anche quando tutto sembra perduto c’è sempre qualcosa da recuperare!”  

INGREDIENTI
Per il Pan di Spagna della nonna
300g di farina setacciata
8 uova intere
300g di zucchero a velo
1 bustina di lievito
PREPARAZIONE
Lavorare a lungo 4 uova intere più 4 tuorli ( tenete da parte gli albumi) con i 300g di zucchero a velo Dopo circa una ventina di minuti o quando il composto sarà spumoso e gonfio, aggiungere un po’ alla volta i 300g di farina setacciata, incorporandola bene. Aggiungere una bustina di lievito e per ultimo gli albumi montati a neve ben ferma. Imburrate e infarinate una tortiera, versare l’impasto e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti
Questa base con l’aggiunta di buccia d’arancia e cannella è un ottimo dolce da colazione o merenda.

Per la BAGNA
100g di zucchero
200g d’acqua
1 tazzina di caffè ristretto o un cucchiaino di caffè liofilizzato
PREPARAZIONE
In un pentolino zucchero e acqua, scaldare fino al completo scioglimento dello zucchero, a questo punto aggiungere il caffè.


Per la CREMA MASCARPONE E NUTELLA
PREPARAZIONE
2 confezioni da 250g di mascarpone
5 cucchiai colmi di nutella
Panna per dolci
PREPARAZIONE
Lavorare il mascarpone con una frusta a mano fino a quando si sarà ammorbidito, lavorare la nutella con qualche cucchiaio di panna e unirla al mascarpone. Lavorare finchè il tutto non sarà amalgamato.

PREPARAZIONE della TORTA
Oltre il pan di spagna, la bagna e la crema, servono biscotti togo o simili, 1 busta di panna per dolci da 400g.
Dividere in pan di spagna in tre strati e bagnarli con l’aiuto di un pennello con la bagna intiepidita.
Spalmare la crema su tutti e tre i dischi e sovrapporli, ricoprire la torta con panna ben montata e iniziare a decorarla con i biscotti, quando la circonferenza della torta sarà completa, fermare il tutto con un nastro, che fisserete con uno spillino. Ricoprire la superficie con scagliette di cioccolato fondente.

CONSIGLIO
 Non volendo aggiungere un nastro, il metodo migliore per tenere uniti i biscotti al pan di spagna è una crema al burro. Diversamente affidatevi pure alla panna ma montata a neve ferma.

FIORI
Per i fiori, che non hanno alcuna attinenza con la cucina, ho utilizzato:
- una busta in plastica colorata
- accendino
- forbici
- colla a caldo o biadesivo
- perlina
- ferma perline
Ritagliate dei petali che brucerete con un accendino lungo i bordi, in modo che assumano una forma più naturale, fissate i petali l’uno a l’altro con la colla a caldo o in assenza con biadesivo. Fissate una perlina al centro che decorerete con un ferma perline.
Il fiore più grande è diventato una bellissima spilla da indossare!    
                                  

26 commenti:

  1. Ossignur mi sarebbe preso il panico e non so che avrei fatto! Ma tu fatina sei stata troppo brava e questa torta è meravigliosa!!! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il panico c'è stato eccome ma bisognava rimediare... grazie, un abbraccio :-)

      Elimina
  2. Ciao Eleonora :) La morale della favola mi piace davvero tanto, parole sante! ;) Questa torta è bellissima e golosa, immagino la bontà! :D Complimentoni e buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina... bisognerebbe farne una regola di vita :-)

      Elimina
  3. è veramente bellissima! e l'idea dei fiori è carinissima! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Questa torta è bellissima! Del resto una fatina è una fatina..sei stata bravissima e ti avrei fatto un milione di complimenti anch'io! un bacione marina

    RispondiElimina
  5. Sai che ti dico, vedendo il risultato di questa splendida torta? Sono proprio contenta che l'altra si sia suicidata!!! >:D

    :D :D :D :D :D
    :D :D :D :D
    :D :D :D
    :D :D
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooooooooo poverinaaaa e poi era davvero bella... :-(

      Elimina
  6. Che spettacolo di torta... e sembra anche squisita!!!!

    RispondiElimina
  7. stupenda...chissà che delizia!!!

    RispondiElimina
  8. Meno male che questa torta è stata un rimedio e preparata tutta di corsa... non voglio immaginare il capolavoro che doveva essere l'altra finita per terra. BRAVA mai perdersi d'animo e poi questa è venuta davvero bellissima !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'altra era completamente diversa... coperta e decorata in pasta di zucchero.
      Grazie per l'apprezzamento :-)

      Elimina
  9. mizzega non ci voglio nemmeno pensare a quel momento in cui cade giù...recuperato a meraviglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che me la sono cercata, la prossima voltà me ne ricorderò e depositerò con estrema cautela la porta sul tavolo prima di fare spazio in frigo, grazie per l'apprezzamento :-)

      Elimina
  10. O__O
    io al posto tuo sarei morta.
    Sei stata una grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enza! Nelle avversità vengono fuori gli insegnamenti militari del papà... fare il proprio dovere fino in fondo!! :-)

      Elimina
  11. Un racconto simpaticissimo ed una torta bellissima. A presto Emanuela.

    RispondiElimina
  12. semplicemente fantasticaaaa!!!!!!!!!!
    sara' buonissima...
    nuova fallower... se ti va passa da me http://casa-dolcecasa.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie passerò a trovarti subitissimo :-)

      Elimina
  13. wow, che meraviglia di torta!
    bello il tuo blog, dopo averlo scoperto casualmente sono venuta a curiosare tra le tue ricette, tutte molto interessanti e golose, complimenti!
    passa anche da me se ti va ;)

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela, passo subito a sbirciare il tuo blog :-)

      Elimina

Grazie per la visita... :-)

Potresti trovare interessante...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...