lunedì 14 aprile 2008

PANINI ALL'OLIO




Questa ricetta ve la presento con una poesia di Gianni Rodari, una poesia che ancora mi porto dentro e che nella semplicità delle sue parole affronta un grande problema....

Se io facessi il fornaio
vorrei cuocere un pane
così grande da sfamare
tutta, tutta la gente
che non ha da mangiare.
Un pane più grande del sole,
dorato, profumato
come le viole.
Un pane così
verrebbero a mangiarlo
dall’India e dal Chilì
i poveri, i bambini,
i vecchietti e gli uccellini.
Sarà una data da studiare a memoria:
Un giorno senza fame!
Il più bel giorno di tutta la storia.
( G. Rodari )





......non panifico spesso ma quando lo faccio amo produrre questi meravigliosi e sofficissimi panini che oltre a prestarsi ottimamente a qualsiasi tipo di farcitura diffondono anche un gradevole profumo per tutta la casa, un profumo che sa di buono e di tradizione......



INGREDIENTI
500g di farina tipo 0
sale q.b.
1 pizzico di zucchero
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
2 bicchieri di acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra.



PREPARAZIONE
In una ciotola mescolare farina e una manciata di sale (in questo modo siete sicuri che il sale si distribuirà per bene in tutto l’impasto e la lievitazione avverrà in maniera uniforme, piccolo trucco del mestiere).
Sciogliere il lievito, sbriciolato, nell’acqua tiepida aggiungendo un pizzico di zucchero che aiuterà ad attivarlo.
Aggiungere alla farina l’acqua con il lievito e l’olio, amalgamare tutti gli ingredienti, e portare il composto su un piano da lavoro infarinato lavorandolo fino d ottenere un impasto morbido ed elastico.
Appallottolare l’impasto, inciderlo, e farlo lievitare, coperto, per 1 ora io lo metto in forno a temperatura minima (30°)
Trascorso il tempo per la lievitazione, riprendere l’impasto e ricavarne dei panini della forma che preferite, pagnotte, torciglioni, filoncini, trecce, lumaconi.......
Porre i panini ottenuti su una placca rivestita di carta forno e ben distanziati tra loro e lasciare lievitare ancora una mezz’ora
Se volete potete ricoprire la superfice, dopo averla spennellata con latte o acqua, con semi di sesamo o altro tipo di semi.Nel frattempo preriscaldate il forno a 200° in forno ventilato sopra e sotto e cuocerli per circa 15-20 minuti








A dimostrazione che si prestano bene a qualsiasi farcitura vi mostro l'interno delle pagnottine .......

.......che dire, sublimi!
sono farciti con delle cime di rapa cotte in padella con un filo d'olio ed un aglio.

49 commenti:

  1. Ma che panini meravigliosi, troppo buoni !!! Ciao
    http://ricettedafairyskull.myblog.it/

    RispondiElimina
  2. ELEONORA, sono passato due minuti fa e non c'era niente, a ho capito li stavi sfornando, sono ancora caldi, uhhhh che profumo.
    Bacio
    Nino

    RispondiElimina
  3. Mangiare questi panini leggendo una poesia.. cosa volere di +??

    RispondiElimina
  4. questi panini sono una vera goduria...quello farcito con le rape poi...una meraviglia:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Sono passata a trovarti Eleonora.
    Bellissimi questi pani!

    RispondiElimina
  6. *Fairy grazie!!

    *Nino hai ragione li stavo proprio sfornando.....spero che dal versante fratello vada tutto bene!!
    un bacio

    *Bentornati spero il vostro viaggio sia andato bene!! direi che non si può volere nulla di più, lettura e cucina sono due delle mie più grandi passioni!!

    *Grazie Annamaria, hanno un gusto particolarissimo!!

    *Laura grazie per la visita e per il complimento che fatto da te è ancora più apprezzato!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Eleonora, complimenti per il pane sicuramente buonissimo...come il pensiero che hai avuto.

    RispondiElimina
  8. Che belli questi panini!!! Dovresti panificare più spesso se questi sono i risultati ;-)

    Ciaooo,
    Aiuolik

    PS Aspetto il tuo menù, allora ;-)

    RispondiElimina
  9. Grazie Aiuolik, domani mi metto all'opera!!

    RispondiElimina
  10. Ma che belli questi panini, complimenti!!!
    Baci Valeria

    RispondiElimina
  11. Ma Ele...io adoro Gianni Rodari...e domenica avevo inserito nel mio blog una sua poesia...che bello...Ciao Ciao Smack Smack

    RispondiElimina
  12. Ciao Lale a quanto pare abbiamo due passioni in comune, cucina e Rodari, baci e buonanotte

    RispondiElimina
  13. Ma sono meravigliosi Ele con tutte le cose che hai da fare riesci a paraparare certe delizie!!! Lo dico io che tu sei troppo brava!!!! Che bella anche la poesia!! Bravissima Bacioni Alessia

    RispondiElimina
  14. Alessia lo dico nella mia presentazione, per me la cucina è un antistress ed in questo periodo il mio stress è alle stelle, impasterei anche tra cumuli di polvere (...e ci sono)grazie e buonanotte

    RispondiElimina
  15. Si sente ancora l'odore!!!! Ha detto mia mamma mai stai facendo qualcosa???? Le ho detto no..non so no io è miss eleonora che ha panificato da poco!!!:-)

    RispondiElimina
  16. Bellissima questa poesia nella sua semplicità. E buonissimi questi panini nella loro semplicità. Complimenti per il post, bacioni Cat

    RispondiElimina
  17. Oddio, i panini farciti che cosa sono!!! Belli fuori e con la sorpresa dentro. ciao, Alex

    RispondiElimina
  18. bravissima!!l'idea della farcitura poi e'davvero originale!!
    che donna da sposare...

    RispondiElimina
  19. Il profumo di bontà e di tradizione traspare dalle bellissime foto.
    baci

    RispondiElimina
  20. adoro fare il pane..è la mia passione..più di tutto il resto, i tuoi panini sono così belli che mi hai fatto venire voglia di farlo, più tardi provo a fare qualcosa..bacio

    RispondiElimina
  21. Cara Eleonora complimenti per i panini che sono splendidi e soprattutto dalla foto, sembra quasi di sentirne il profumo fragante...e molto bella anche la poesia........ ogni volta mi stupisci piacevolmente! un bacio Pippi/Laura

    RispondiElimina
  22. Che bella poesia! E poi secondo me il pane è una delle cose migliori da preparare a casa, anche se purtroppo non lo faccio spesso...

    RispondiElimina
  23. Sembra di sentirne il profumo... e grazie per la poesia :)

    RispondiElimina
  24. spettacolo questo pane!!! e poi facile! bravissima!
    giù

    RispondiElimina
  25. fantastiche queste pagnottine,adoro il pane fatto in casa, il profumo, la fragranza che ha appena sfornato!! e i panini coi semini sono i miei preferitiiii! gianni rodari...quanti ricordi....a lui erano intitolate le mie scuole elementari :-)

    RispondiElimina
  26. Frciti con le cime di rapa?oh mamma..mi vuoi far addentare lo schermo?sublimi!!!Complimenti!

    RispondiElimina
  27. Ci ho pensato bene, Anicestellato, facciamo che divento tua sorella e il Pesciolino ti chiama zia... Scherzi a parte, il tuo blog è irresistibile.. A presto, LaGatta

    RispondiElimina
  28. E si vede, la bontà e la morbidezza, peccato che non posso provarli sono troppo con le cime di rapa..sono troppo lontana.. Bacetti

    RispondiElimina
  29. Ciao Eleonora, mi chiamo Michela, da poco tempo ho creato un blog e ti ho inserito tra i miei link preferiti,
    volevo farti i complimenti per la precisione di tutto, delle ricette, delle foto, di cio' che scrivi, dei colori.
    ottimo...
    A prestissimo
    http://cucinarechepassione-michela.blogspot.com

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia questi panini! Me ne dai uno?? Sei troppo brava Eleonora! Che scema, non mi sono ancora presentata... Sono Camomilla, una tua nuova "collega" di blog, piacere!

    RispondiElimina
  31. Che bella questa poesia, non la conoscevo!! Per fetta per accompagnare queste delizie!!

    RispondiElimina
  32. *Free sei mitico! io resto in attesa del tuo blog di cucina, allora sarò io ad addentare il monitor!!

    *Cat grazie, la semplicità è fondamentale!

    *Alex in pratica un uovo di pasqua rustico ;-)

    *Mirtilla grazie, mi hanno gia accalappiata ma non credo che lui la pensi come te...ho sposato uno ben piazzato ed ora mi ritrovo un panzone ;-)

    RispondiElimina
  33. *Lenny sono contenta che le foto lo trasmettano, baci

    *Marcella grazie e buona giornata anche a te!!

    *Mike allora aspetto di sentire il profumo del tuo pane ;-)

    *Pippi/Laura le tue parole mi rendono felice, grazie

    *Laura non oso immaginare che pane spettacolare uscirebbe dalle tue laboriose manine!!

    RispondiElimina
  34. *Cielo grazie a te per il commento!

    *Giù grazie! verissimo è facile ma da grandi soddisfazioni

    *Arietta verissimo e meravigliosa la sensazione che trasmette il profumo del pane; Rodari è stata la mia croce e a mia delizia ai tempi della scuola.

    *Night grazie di cuore è attenta che il dentista costa ;-)

    *Ok gattina ci stò!!

    RispondiElimina
  35. *Mariluna rendono ottimamente anche semplici, baci

    *Michela quanti complimenti! grazie, passerò a trovarti presto

    *Camomilla piacere di conoscerti e benvenuta!!

    *Dolcetto grazie, effettivamente non è tra le più consciute ma la mia maestra alle elementari e poi la prof alle medie non me ne hanno risparmiata neppure una.....oggi però ringrazio!!

    RispondiElimina
  36. davvero COMPLIMENTI! con quella poesia mi hai fatto tornare in mente i libri che leggevo da bambina... che bellissimi ricordi :)))) e poi sei davvero brava in cucina, mi sorprendi sempre! :O
    baci!

    RispondiElimina
  37. mi viene voglia di addentarne uno!!:-)) sono bellissimi!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  38. bellissime queste foto ed invitanti anche i panini soprattutto quelli con le cime di rapa, se li vede mio marito me li fa preparare sicuramente...
    baci

    RispondiElimina
  39. *Salsettaaaaa grazie di cuore!!

    *Maddea grazie!

    *Daniela accontentiamo il marito allora, ogni tanto se pò ffà

    RispondiElimina
  40. Io il pane lo faccio spesso e volentieri, anche perchè mi piace farlo con i miei bimbi... Vederli sporchi di farina e sorridenti alla fine del lavoro è una vera gioia!!! Non sempre il risultato è soddisfacente, ma devo dire che ce la caviamo...
    E' sempre un piacere passare a trovarti.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  41. elestella...tu mi stupisci ogni giorno di più...questi panini sono una goduria!
    Grazie per la poesia...io amo la grandezza semplice di Rodari...è un vero maestro!

    RispondiElimina
  42. *Francesca hai ragione è una bella esperienza, io non ho figli ma appena posso cucino con i miei cuccioli a scuola ed è divertentissimo!!

    *Flavia grazie, concorndo con te sulla grandezza di Rodari!!

    RispondiElimina
  43. Cara Eleonora
    Anche tu ami fare il pane in casa.
    Cosa dire di quei panini cosparsi di sesamo e con farcitura di cime di rape?
    Semplicemente sublimi.
    Compliments
    Grazia

    RispondiElimina
  44. Belli e Buooooniiiii!
    Ciao Ele, buon WE

    RispondiElimina

Grazie per la visita... :-)

Potresti trovare interessante...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...